Consultazione sul DDL Liberi consorzi di comuni

Regione Siciliana: DDL Liberi consorzi di comuni


Nell'ambito della riforma in atto nella Regione Siciliana il disegno di legge dedicato alle “Norme per la costruzione dei Liberi Consorzi di Comuni” in attuazione dell’art. 15, c. 2, dello Statuto regionale, ha stabilito l'istituzione dei Liberi Consorzi comunali per l'esercizio delle funzioni di governo di area vasta, in sostituzione delle Province regionali.

Nell'assetto proposto dal disegno di legge in questione, i Liberi Consorzi di Comuni consentiranno ai comuni di associarsi (aderire al Libero Consorzio) per divenire più forti e rappresentativi, strutturandosi demograficamente in modo da avere un peso specifico consistente e poter meglio pianificare, organizzare e promuovere le funzioni di area vasta.
Questa consultazione pubblica chiama i cittadini, le associazioni di categoria, le enti locali interessati, a fornire idee e contributi per la implementazione ed il miglioramento del testo del disegno di legge in questione.

Sul piano metodologico, la consultazione è di seguito strutturata affinché i partecipanti possano fornire, su ciascun articolo e comma del disegno di legge, il proprio commento e/o la propria proposta di modifica o integrazione. Ciò allo scopo di favorire un percorso partecipato di consultazione che convogli idee e proposte in grado di incidere direttamente sul futuro testo normativo.

Come funziona la Consultazione


Gli utenti partecipano alla Consultazione pubblica online sul DDL Liberi consorzi di comuni commentando i testi del disegno di legge. Ogni commento è a sua volta commentabile da altri utenti. I commenti sono raccolti attraverso uno strumento volto a favorire la partecipazione civica online, aperto a tutti. Per inviare il proprio contributo è necessario autenticarsi attraverso il sistema FormezAuth o propri account social (Facebook, Twitter). I commenti ritenuti offensivi o inopportuni saranno messi in moderazione.

Tempi


La Consultazione pubblica online sulla Riforma degli enti locali si sviluppa in due fasi:
- la prima fase ha una durata di due settimane, è aperta da venerdì 4 dicembre e si chiude venerdì 20 dicembre 2013;
- la seconda fase si apre lunedì 23 dicembre per concludersi il 15 di gennaio 2014 aggiornamento: la chiusura della seconda fase della consultazione è prorogata al 15 marzo . Dopo la chiusura non sarà più possibile aggiungere ulteriori commenti ai testi dei due disegni di legge o modificare i commenti già inseriti.

Informazioni e documentazione di approfondimento


Alla pagina dedicata all'iniziativa sul sito istituzionale della Regione Siciliana è possibile reperire maggiori informazioni su questa consultazione e scaricare i seguenti materiali di approfondimento:
a) i lavori preparatori del ddl; b) lo Statuto della Regione Siciliana; c) le pronunce dell’Alta Corte per la Regione Siciliana e della Corte Costituzionale; c) i riferimenti normativi richiamati nel testo del ddl o comunque utili per la comprensione della proposta di riforma; d) una scheda comparativa tra i processi di riforma in corso a livello nazionale e quello regionale.