Programma per le competenze e la cultura digitale

Azioni e finalità del Programma nazionale per la cultura, la formazione e le competenze digitali

Il Programma nazionale si propone di definire il quadro strategico e operativo entro cui sviluppare la cultura e le competenze digitali del Paese, un programma che intende raccordare e porre in rete le iniziative territoriali e settoriali già esistenti. Si tratta di un lavoro in progress, che deve recepire le nuove esigenze della cittadinanza, e mantenere un allineamento costante tra scelte strategiche, direttrici operative e piano di azione.
Il Programma nazionale per la cultura, la formazione e le competenze digitali ha un orizzonte temporale che coincide con la programmazione europea (2014-2020) ed è parte integrante dell’Agenda Digitale Italiana, a cui contribuiscono per la definizione dell’Asse Strategico “Competenze digitali”.
A settembre 2013 è stato costituito un Tavolo di Coordinamento che ha il compito di governare l’intero Programma avvalendosi di Gruppi di Lavoro che agiscono sulle diverse aree di intervento e che assicurano l’attuazione di un processo partecipativo con il pieno coinvolgimento anche della società civile.

Puoi partecipare alla Consultazione commentato il testo riportato in questa pagina. Per inviare il tuo contributo clicca sull’icona a destra del paragrafo che intendi commentare e inserisci il testo del tuo commento. Per inserire nuovi commenti o commentare i commenti già inseriti è necessario autenticarsi attraverso il sistema FormezAuth o propri account social (Facebook, Twitter).

Al Tavolo partecipano i molti stakeholder che già operano – in ambito pre-competitivo - su questi temi: tra gli altri, rappresentanti della Presidenza del Consiglio dei Ministri e di alcuni suoi Dipartimenti, di Ministeri (dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dei Beni e le attività culturali e turismo, della Giustizia, dell’Economia e Finanze, del Lavoro e Politiche sociali, dello Sviluppo Economico, della Salute), della Camera dei deputati, delle Regioni, del mondo accademico e universitario, dell’INAIL, dell’INPS, del CNR, dell’ENEA, dell’ISTAT, dell’ISFOL, dell’ANCI, della Scuola nazionale per l’Amministrazione, di Formez-PA, dell’ABI, della Confcommercio, di Confartigianato, di Unioncamere, di Confindustria Digitale, di Federmanager, dei principali sindacati, della RAI.permalink frase

19

Il Tavolo di coordinamento ha costituito quattro gruppi di lavoro “verticali”:permalink frase

2

il primo gruppo si occupa delle competenze per la cittadinanza digitale, della e-inclusion, della cultura digitale;permalink frase

11

il secondo gruppo si occupa di competenze professionali specialistiche per professionisti e futuri professionisti ICT;permalink frase

13

il terzo gruppo affronta il tema delle competenze digitali trasversali per tutti i lavoratori (non professionisti ICT) – e della cosiddetta e-leadership, che il quarto gruppo approfondisce caratterizzandolo nell’ambito delle Pubbliche Amministrazioni (competenze digitali per la P.A) e alcuni gruppi di lavoro “trasversali” su indicatori, risorse finanziarie, comunicazione.permalink frase

6

Attività svolte È stata realizzata la versione preliminare delle Linee guida, curata dai Gruppi di Lavoro, che viene sottoposta a consultazione pubblica dal 10 aprile 2014. Si tratta di un documento in progress ed è prevista la redazione di ulteriori nuove versioni che aggiornino, approfondiscano, estendano il raggio di azione del Programma stesso. Le Linee Guida-Indicazioni Strategiche e Operative hanno le finalità di:permalink frase

+

proporre una definizione condivisa di competenze digitali, incluse quelle relative alle alfabetizzazioni digitali delle professioni;permalink frase

18

identificare una visione strategica e degli obiettivi da raggiungere nell’ambito dello sviluppo delle competenze digitali;permalink frase

2

avviare la mappatura, condivisione e valorizzazione, nei diversi ambiti di intervento, delle esperienze realizzate e in corso da parte di soggetti pubblici e privati, in ottica di knowledge management;permalink frase

7

avviare il confronto e la collaborazione tra gli attori su progetti e iniziative comuni, in ottica di coordinamento e messa a sistema;permalink frase

4

definire obiettivi e indirizzi per il “Piano nazionale per la cultura, la formazione e le competenze digitali”, coerenti con il programma Horizon 2020, identificando le principali linee di intervento rispetto alle quali sviluppare e coordinare le iniziative e definendo le modalità di promozione e di finanziamento di nuove iniziative;permalink frase

6

definire le integrazioni con le iniziative nazionali sugli altri assi strategici dell’Agenda digitale italiana e proporre le modalità di correlazione;permalink frase

7

definire il modello di governance del Programma.permalink frase

8