Programma per le competenze e la cultura digitale

estratto da: La e-leadership
[...] - apprese nella scuola e nell’università (formali),
sandra troia
Esperienze formative strutturate intorno a problemi reali da risolvere con l'impiego delle ICT. Affidamento di task per cui è richiesta la produzione di output concreti.
sandra troia, 16/04/2014 17:17
sandra troia
Esperienze formative strutturate intorno a problemi reali da risolvere con l'impiego delle ICT. Affidamento di task per cui è richiesta la produzione di output concreti.
sandra troia, 16/04/2014 17:17
Girls code it better
Inserire l'informatica come linguaggio necessario alle nuove comunicazioni direttamente nelle scuole secondarie di primo grado. Il digitale non è saper utilizzare i device ma poterli modificare e sviluppare. A scuola vogliamo insegnare questo: per ora alle ragazze. www.girlscodeitbetter.it
Girls code it better, 30/04/2014 15:41
Eliana Flores
Nelle (per alcuni aspetti) disastrose LInee guida Gelmini, l'aver inserito come discipline T.R.G. e T.I. è stato assolutamente deleterio. Le tecnologie informatiche devono essere strumenti/metodi trasversali ad ogni disciplina, non escludendo neppure la religione cattolica.
Eliana Flores, 30/04/2014 20:33
Angela Sugliano
Sì, concordo che per formare gli e-leader è necessaria la Scuola: ma non il docente di informatica o di materie tecnologiche, ma tutti i docenti che proponendo una didattica supportata dall’uso delle tecnologie attivano negli studenti una capacità di trovare, elaborare e presentare le informazioni creando nuova conoscenza attraverso l’uso creativo e personale delle tecnologie per pensare ed esprimersi e comunicare con gli altri. Segnalo l'esperienza della Certificazione Pedagogica Europea sull'uso delle Tecnologie Digitali (EPICT) gestita dall'Università di Genova: www.epict.it
Angela Sugliano, 11/05/2014 23:55