Programma per le competenze e la cultura digitale

estratto da: La e-leadership
[...] A tutto ciò si unisce un’attitudine vocazionale specifica, difficilmente formabile. In definitiva l’e-leader è il risultato di un complesso percorso formativo e di una forte attitudine personale: ha una marcia in più. Questa figura così preziosa e così difficile richiede un bagaglio culturale completo e complesso, che va dalle conoscenze fondamentali del mondo digitale alla cultura della leadership. Conoscenze e cultura che vanno proposte al più ampio numero di candidati, fin dalla scuola secondaria, ma da sole non bastano a fare un e-leader.
camilla brazzelli
L'e.leader riesce ad ampliare ed elevare gli interessi dei propri collaboratori, suscitando consenso sugli obiettivi dell’organizzazione
camilla brazzelli, 11/04/2014 14:58
camilla brazzelli
L'e.leader ha competenze interculturali e una certa sensibilità sul tema delle diversità
camilla brazzelli, 11/04/2014 15:37
Massimo Trojani
Quante parole! Eppure manca la definizione principale: e-leader è colui che riesce a produrre una una tabella costi-benefici realistica e che, senza maggiori oneri (ovvero conseguendo risparmi) migliora i processi che governa. La Formazione non può che essere di tipo scientifico con successivi anni di TIROCINIO.
Massimo Trojani, 10/05/2014 16:18