Programma per le competenze e la cultura digitale

estratto da: La e-leadership
[...] S’è detto infatti che e-leader è una figura apicale. S’è detto anche che alcune caratteristiche attitudinali non sono, come dice del resto la parola, formabili. S’è detto che, in definitiva, questa figura emergerà nel contesto sulla base delle proprie capacità. Ciò però non toglie che il possesso di caratteristiche (attitudini) intrinseche, che non sono probabilmente costruibili con un percorso formativo, e che la profonda conoscenza del contesto in cui opera è un’altra dote imprescindibile, resta però al sistema che circonda il candidato l’obbligo (o l’opportunità) di garantirgli l’apprendimento e dunque il possesso di tutte quelle competenze necessarie al futuro e-leader e che costituiranno la sua cassetta degli attrezzi.
Federico Minelle
nella PA, la sfida è motivare i dirigenti (se di vecchia scuola) a far crescere le loro competenze su questi ambiti. O almeno di non ostacolare le iniziative dei loro collaboratori in questa direzione
Federico Minelle, 15/04/2014 11:14