Programma per le competenze e la cultura digitale

[...] Un problema che vivono gli ex- detenuti è il reinserimento attivo nella società. Da qui l'impegno della società civile e delle Istituzioni nel definire progetti di formazione rivolti ai settori professionali più moderni e più ricchi di occasioni, quali l'informatica, le lingue, le nuove tecnologie multimediali e telematiche, così da assicurare ai detenuti di essere realmente competitivi nel mercato del lavoro. Tra i soggetti svantaggiati però, le persone detenute, anche nell’ipotesi di utilizzo dei sistemi informatici, sono penalizzati dall'impossibilità di avere libero accesso alla rete.
Giada Guastalla
Trovo che sia un punto molto importante, soprattutto per via della sua valenza sociale ed umanitaria. Tra l'altro, molti detenuti in Italia, sono stranieri (il più delle volte che non conoscono bene l'Italiano o l'Inglese). Grazie per questo punto.
Giada Guastalla, 04/05/2014 15:20