Programma per le competenze e la cultura digitale

[...] - Promuovere iniziative di collaborazione con la RAI, anche alla luce di quanto previsto all’interno del Contratto di Servizio, finalizzate allo sviluppo di un piano di comunicazione che potrà prevedere anche dei programmi ad hoc ma, in particolare, dovrà considerare specifici interventi all’interno dell’intera programmazione nazionale e locale e interessare tutti i diversi generi televisivi e i canali di diffusione. L’obiettivo è un processo di informazione diffuso che punti alla promozione di competenze per l’utilizzo delle nuove tecnologie digitali e all’illustrazione dei rischi e delle opportunità ad esse connesse.
ciro spataro
ottima idea le iniziative in collaborazione con la RAI: programmi come "Leonardo" su Rai 3 potrebbero contribuire ad accrescere le competenze digitali dei cittadini. Pensare ad una sorta di QUARK sul digitale spiegato in maniera semplice ed elementare, descrivendo come i cittadini possono avvantaggiarsi dell'uso semplice delle tecnologie digitali per migliorare la qualità della loro vita tutti i giorni. Anche dei digital talk show, di idee ne possono venire tante in mente, basta prendere iniziative e partire operativamente
ciro spataro, 11/04/2014 20:40
Francesca Sensini
venti anni fa lo faceva Carlo Massarini e in molti della mia generazione si sono avvicinati alle nuove tecnologie (nuove per allora) proprio grazie a questa divulgazione attraverso la RAI. Non avrebbe mai dovuto chiudere "Mediamente", forse
Francesca Sensini, 15/04/2014 08:43
Emanuela Capodiferro
Si a livello di informazione televisiva si sente la mancanza di un'informazione e di un'educazione anche ne settore digitale. Soprattutto oggi con la presenza di tanti canali sarebbe opportuno creare uno spazio per divulgare la cultura digitale sulla tv pubblica.
Emanuela Capodiferro, 22/04/2014 12:45
Angelo Luca Filippo Madaro
Anche sui canali radio o SAT ricordo che il segnale TV non copre tutta la nazione, piccolo filmato su internet via radio: http://vimeo.com/92651272
Angelo Luca Filippo Madaro, 28/04/2014 19:10
Alberto Barbero
Ho un'idea di format televisivo per ragazzi che nasce dalla mia esperienza lavorativa di ricerca didattica e dall’osservazione che ormai i videogame sono parte integrante nella loro vita. Possono da utenti trasformarsi in realizzatori di videogiochi? Nuovi software free permettono di imparare la programmazione in modo semplice e divertente. Il format prende spunto da “Art Attack” per insegnare a programmare videogiochi “step by step”. Coding è importante per il problem solving e la scuola italiana è ancora ben lontana da questi obiettivi, che comunque sono citati nelle linee guida
Alberto Barbero, 02/05/2014 17:52