Programma per le competenze e la cultura digitale

[...] Questa azione richiede l’impegno e la collaborazione di tutti gli attori che hanno esperienza di formazione per la PA: le strutture formative della PA centrale (Formez PA, ISCOM e SNA innanzitutto), quelle delle regioni e quelle degli enti locali, l’Agenzia per l’Italia Digitale, il Cisis e l’Anci, devono fare sistema attraverso forme di coordinamento leggero per la promozione delle iniziative, la condivisione di standard dei format di erogazione dei percorsi e il riuso dei materiali.
Sonia Montegiove
Si potrebbe pensare alla creazione di una rete di formatori interni della PA, che collaborano e condividono buone pratiche
Sonia Montegiove, 11/04/2014 08:55
Federico Minelle
le Scuole Superiori della PA (SNA, ecc.) devono svolgere un ruolo trainante e "omogenizzante" nelle iniziative per la condivisione di massa della conoscenza
Federico Minelle, 13/04/2014 10:13
Stefano Tripi
Per gli enti locali, un ruolo particolare lo potrebbero avere le forme associative intercomunali (Unioni di Comuni, Province, Città metropolitane, percorsi di fusione...), in quanto livello ottimale per la collocazione di servizi informativi associati ed in cui aggregare la domanda e l'offerta di innovazione. Il lavoro su più realtà locali consente inoltre di sperimentare forme e strumenti diversi di innovazione.
Stefano Tripi, 29/04/2014 23:26