Strategia per la crescita digitale 2014-2020

Piattaforme abilitanti: Fatturazione elettronica PA

Puoi partecipare alla Consultazione commentando il testo. Clicca sull'icona a destra del paragrafo e inserisci il testo del tuo commento. E' necessario autenticarsi attraverso il sistema FormezAuth o propri account social (Facebook, Twitter).

Cosa e perché?permalink frase

+

Il 6 giugno 2014 è scattato l’obbligo per Ministeri, Agenzie Fiscali ed enti di previdenza ed assistenza sociale di utilizzare esclusivamente la fatturazione elettronica.permalink frase

+

Chi fa cosa?permalink frase

+

Agenzia delle Entrate: gestisce, per il tramite della Sogei, il Sistema di interscambio che riceve le fatture elettroniche e provvede a destinarle alle PA.permalink frase

+

Ragioneria Generale dello Stato (Ministero Economia e Finanze) gestisce il Sicoge ( Sistema di contabilità generale integrata dello Stato) che supporta le amministrazioni centrali nella ricezione gestione e conservazione a norma delle fatture elettroniche.permalink frase

+

Dipartimento Affari Generali del MEF: gestisce, per il tramite di Consip, gli strumenti gratuiti messi a disposizione nel Mercato Elettronico della PA.permalink frase

+

AgID: coordina il gruppo di lavoro interministeriale composto da RGS, Agenzia Entrate, Dipartimento delle finanze del MEF, Dipartimento Affari Generali del MEF, Anci e Cisis per il monitoraggio, la gestione l’assistenza e il supporto alle PA secondo le prescrizioni del DM 55/2013.permalink frase

+

AgID gestisce inoltre l’indicePA che contiene tutte le indicazioni utili alla emissione e trasmissione delle fatture elettroniche e coordina i gruppi di lavoro con Confindustria, Unioncamere, Associazioni di professionisti e di categoria ai fini del supporto della PMI e dei professionisti fornitori della PA per l’attuazione del processo di Fatturazione Elettronica.permalink frase

1

Dove siamo e cosa mancapermalink frase

+

Dal 6 giugno 2014, Ministeri, Agenzie Fiscali ed enti di previdenza ed assistenza sociale hanno già ricevuto e gestito oltre 506.270 fatture in formato elettronico. Dal 6 settembre è inoltre impossibile pagare fatture che non sono pervenute in via elettronica.permalink frase

+

Attualmente è in corso l’attuazione di tutte le attività propedeutiche, per l’avvio, dal 31 marzo 2015, della fatturazione elettronica anche in tutte le restanti pubbliche amministrazioni (più di 20.000 enti per un totale stimato di circa 35.000 uffici destinatari).permalink frase

+

Gli stakeholders pubblici coinvoltipermalink frase

+

Tutte le pubbliche amministrazioni di cui al comma 209 dell'articolo 1 della legge 24 dicembre 2007, n. 244permalink frase

+

Ruolo degli stakeholders privatipermalink frase

+

Tutti fornitori della PA che devono adeguarsi ai fini delle emissione, trasmissione e conservazione delle fatture elettroniche secondo le prescrizioni normative.permalink frase

+

I fornitori di servizi software e archiviazione sostitutiva.permalink frase

+

Soluzione a sostegno dell’offerta o della domanda?permalink frase

+

È una soluzione a sostegno della domanda.permalink frase

+

Tempisticapermalink frase

+

Entro il 31 dicembre 2014 le PA devono aggiornare i dati su IPA e dal 31 marzo 2015 non possono ricevere più fatture se non in formato elettronicopermalink frase

2

Monitoraggio dell’iniziativapermalink frase

+

Agid fornisce assistenza e supporto a tutte le amministrazioni già in esercizio e in corso di avvio.permalink frase

+

Calcolo dei beneficipermalink frase

+

Studi dell’ Osservatorio ICT & Management– Politecnico di Milano stimano risparmi per la PA a regime nell’ordine di 1.6 miliardi di euro annui che potrebbero salire a 6.5 miliardi annui se venisse dematerializzato tutto il ciclo che parte dall’ordine fino al pagamento.permalink frase

+

Documentazione a supportopermalink frase

+

www.fatturapa.gov.it; www.indicepa.gov.it; https://fatturapa. infocamere.it; www.acquistinretepa.it;permalink frase

+