Strategia per la crescita digitale 2014-2020

Piattaforme abilitanti: Scuola Digitale

Puoi partecipare alla Consultazione commentando il testo. Clicca sull'icona a destra del paragrafo e inserisci il testo del tuo commento. E' necessario autenticarsi attraverso il sistema FormezAuth o propri account social (Facebook, Twitter).

Cosa e perché?permalink frase

5

Agire all’interno della scuola appare come un passaggio irrinunciabile. La scuola è un servizio pubblico universale e come tale necessita di avere strutture adeguate al contesto: ed è oramai questione irrinunciabile e indifferibile la fornitura di rete, connettività e dispositivi tecnologici a tutte le scuole e in tutte le aule. Ad oggi meno del 20% delle aule scolastiche di primo e secondo livello (dalle elementari alle medie superiori) risulta provvista di collegamento a internet. Bisogna mettere in campo le risorse che consentano di arrivare al 100% delle aule in tempi brevi.permalink frase

11

Bisogna poi considerare l’importanza dei benefici cosiddetti «estensivi» che la scuola può portare in termini di diffusione della cultura digitale nelle famiglie con figli. Per questo è necessario che il rapporto famiglie - scuola sia sempre più digitalizzato in termini di servizi, e che i curricula scolastici prevedano nuove competenze. Le proposte contenute nella riforma «la Buona Scuola» ora in fase di consultazione pubblica, https://labuonascuola.gov.it, insieme al piano Scuola Digitale del Ministero Istruzione, Università e Ricerca devono essere corroborate da una piattaforma di servizi interoperabili coordinati .permalink frase

6

Chi fa cosa?permalink frase

1

Il Ministero della Istruzione, Università e Ricerca è impegnato nella definizione di un’ampia riforma della scuola pubblica, “La Buona Scuola” https://labuonascuola.gov.it/ ora in fase di consultazione pubblica. L’Agenzia per l’Italia Digitale sosterrà e promuoverà con il MIUR tutti gli interventi di digitalizzazione del sistema scolastico, anche attraverso la realizzazione di interventi tesi a coordinare una piattaforma di servizi online per miglioramento del rapporto scuole - famiglie .permalink frase

+

Gli stakeholders pubblici coinvoltipermalink frase

+

Tutte le scuole pubbliche e parificate e il MIURpermalink frase

1

Ruolo degli stakeholders privatipermalink frase

2

Famigliepermalink frase

+

I fornitori di servizi softwarepermalink frase

4

Soluzione a sostegno dell’offerta o della domanda?permalink frase

4

Entrambepermalink frase

+

Tempisticapermalink frase

+

2015-2018permalink frase

+

Monitoraggio dell’iniziativapermalink frase

+

Agid fornisce assistenza e supporto al MIUR che coordina l’iniziativa per le scuole.permalink frase

+

Calcolo dei benefici /indicatoripermalink frase

2

maggiore efficienza dei servizi online scuole-famiglie e maggiorepermalink frase

+

miglioramento della qualità dei servizi resi all’utenzapermalink frase

1

sviluppo di servizi innovativipermalink frase

5

Tali benefici possono essere calcolati seguendo le seguenti metriche:permalink frase

+

numero di servizi online e app sviluppate e % di utilizzo da parte delle famigliepermalink frase

2