Istituzione dei liberi consorzi comunali e delle Città metropolitane

Adesione ad altro libero consorzio comunale

Puoi partecipare alla Consultazione sul DDL Liberi consorzi di comuni commentato il testo del Disegno di legge riportato in questa pagina. Ogni commento è a sua volta commentabile da altri utenti. Per inviare il tuo contributo clicca sull’icona a destra del paragrafo che intendi commentare e inserisci il testo del tuo commento. Per inserire nuovi commenti o commentare i commenti già inseriti è necessario autenticarsi attraverso il sistema FormezAuth o propri account social (Facebook, Twitter).

Art. 2. Adesione ad altro libero consorzio comunalepermalink frase

+

1. Entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, i comuni appartenenti ad un libero consorzio, con deliberazione del consiglio comunale adot-tata a maggioranza assoluta dei componenti, possono aderire ad altro libero consor-zio che abbia continuità territoriale con il comune interessato.permalink frase

+

2. Non è ammessa l’adesione di un comune ad altro libero consorzio qualora, per effetto del distacco, la popolazione del libero consorzio di provenienza subisca una riduzione in misura superiore al venti per cento rispetto alla popolazione dello stesso libero consorzio quale risultante dai dati dell’ultimo censimento ufficiale.permalink frase

+

3. La delibera del consiglio comunale è trasmessa all’Assessorato regionale delle autonomie locali e della funzione pubblica per la verifica della sussistenza dei requisiti di cui al presente articolo. Accertata la sussistenza dei predetti requisiti, l’Assessorato forma un elenco delle delibere pervenute, ordinate secondo la data di ricevimento, che è pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana e sul si-to istituzionale. In caso di ricevimento nello stesso giorno, precede nell’elenco la de-libera del comune più popoloso.permalink frase

+

4. Decorso il termine di cui al comma 1, il Governo della Regione presenta all’Assemblea regionale siciliana il disegno di legge di modifica dei territori dei libe-ri consorzi ai sensi del presente articolo, sulla base delle delibere per le quali sia stata accertata la conformità alle disposizioni di legge. Al fine di assicurare il rispetto del-le disposizioni di cui al comma 2, si tiene conto dell’ordine delle delibere quale risul-tante dall’elenco di cui al comma 3.permalink frase

+

5. Il disegno di legge di cui al comma 4 prevede, altresì, le modifiche dei terri-tori dei liberi consorzi comunali conseguenti all’eventuale adesione di comuni alle Città metropolitane ai sensi dell’articolo 9.permalink frase

+