.

[...] Il settore del turismo è infatti dominato da micro imprese che fronteggiano difficoltà in termini finanziari e di risorse umane. In tale ottica, la sfida regionale da supportare attraverso il programma è relativa alla necessità di favorire la cooperazione tra piccole e medie imprese a livello territoriale o settoriale. Tale sfida è coerente con le conclusioni del Consiglio dell’Unione Europea del 31 maggio 2011 sul riesame dello Small Business Act per l’Europa che invita gli Stati membri a fornire un sostegno alla creazione di reti e raggruppamenti di PMI durante diversi cicli di vita e ad incoraggiare le PMI a richiedere competenze specialistiche, per aiutare le imprese a crescere, innovare e internazionalizzarsi.
Fabrizio Russo
Anche nel settore dei servizi tecnici avviene la stessa cosa. Esistono quasi solo MICROSTUDI professionali in cui operano tecnici in proprio. Bisognerebbe incentivare l'aggregazione, il lavoro in team affinché si possa essere più competitivi sul livello internazionale.
Fabrizio Russo, 29/06/2014 20:30
francesco giuseppe fricano
la cooperazione e l'integrazione è possibile a livello di programmazione integrata, quindi dei piani di sviluppo locale, con supporto alle iniziative materiali e immateriali, puntando anche alla piena utilizzazione del patrimonio demaniale costiero, di parchi e riserve dei beni culturali recuperati
francesco giuseppe fricano, 03/07/2014 11:15
Roberto Allegrezza
E' il caso dello studio del marchio UNESCO Italia che vede assieme soggetti pubblici e privati verso una unica direzione: l'Italia UNESCO nel mondo. Favorire progetti per sviluppare nuove idee e promuovere l'Italia UNESCO nel mondo. Centri Commerciali Naturali, pubbliche amministrazioni imprese turistiche e culturali sotto una direzione unitaria.
Roberto Allegrezza, 05/07/2014 18:51