.

[...] 3.3.1 Progetti di promozione dell’export (anche attraverso la partecipazione a Expo 2015), destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale
Luigi Dispinzeri
Da sempre le programmazioni istituzionali Regionali appaiono distanti dal mondo reale e pertanto faticano ad attecchire nel mondo reale in quanto è avvertita pesantemente la lontananza dalle dinamiche dei mercati internazionali. Il progetto relativo alla costruzione di sedi fisiche nelle quali più aziende siciliane si insediano materialmente e condividono le strutture amministrative e logistiche finalizzate all'inserimento presso i mercati internazionali, appare una strategia praticabile e finalizzata alla REALE condivisione di risorse all'interno degli uffici
Luigi Dispinzeri, 24/06/2014 12:19
Santi Bartolone
Condivido pienamente. Servono azioni efficaci. Favorire la formazione e il funzionamento di reti di imprese, anche intersettoriali, ma con scopi omogenei, attraverso il finanziamento di sedi operative comuni, da condividere, all'estero è una strada interessante. Essenziale lasciare la loro gestione direttamente alle reti d'imprese. Il modello possono essere le agevolazioni statali SIMEST adattate alla realtà siciliana.
Santi Bartolone, 26/06/2014 12:42
Luigi Dispinzeri
Santi Bartolone, di cosa ti occupi ? Io faccio management aziendale del marketing strategico presso Russia Belorussia e Kazakhstan
Luigi Dispinzeri, 30/06/2014 18:35
Bernardo Brusca
Bisogna fare sistema e non presentarsi in ordine sparso (vedi come fa la Francia per il vino o per la moda). E ci vuole anche una continuità di intervento. Promozioni sporadiche non sono efficaci.
Bernardo Brusca, 14/07/2014 23:00