.

[...] In questo scenario, in cui i punti d’immissione nella rete si moltiplicano, la distribuzione deve quindi essere in grado di sopportare in modo flessibile e sicuro le forti variazioni della quantità di corrente elettrica immessa e trasportata. Per farlo dovrà gestire una notevolissima mole d’informazioni provenienti dalle singole utenze produttrici/consumatrici, necessariamente in comunicazione fra loro.