.

[...] Il forte rilievo di questo obiettivo è determinato anche dai deficit ancora molto evidenti che caratterizzano le altre modalità di trasporto, determinando l’assenza di una valida alternativa al trasporto stradale. In particolare, l’inadeguatezza del servizio ferroviario in molte aree della regione rende obbligatorio l’uso dell’auto privata o degli autobus. In particolare, la linea ferroviaria Siracusa-Gela è una linea non elettrificata e a binario unico dove la media di velocità è di 55 km/h. Gli obiettivi di sviluppo del sistema stradale siciliano hanno come elementi di riferimento il Piano Regionale dei Trasporti, l’APQ “Trasporto stradale” e la strategia promossa dalla Unione Europea con il Libro Bianco del 2011 “Tabella di marcia verso uno spazio unico europeo dei trasporti – per una politica dei trasporti competitiva e sostenibile” volta a coniugare l’incremento della mobilità con il miglioramento della sicurezza stradale e la riduzione delle emissioni.