.

[...] La Regione Siciliana intende valorizzare l’impiego consapevole di nuove tecnologie didattiche e pedagogiche nei propri luoghi di istruzione e formazione, soprattutto in quelle realtà caratterizzate da situazioni di svantaggio legate in modo particolare a condizioni orografiche, geografiche e sociali, anche con l’obiettivo di favorire l’integrazione tra scuole di differenti territori, in modo da evitare l’isolamento didattico e culturale delle piccole realtà, nonché per fornire ai più giovani strumenti di comunicazione efficaci e sicuri. Accanto all’introduzione delle nuove tecnologie, anche una didattica innovativa può raggiungere lo scopo di ottenere migliori prestazioni laddove le condizioni di svantaggio di cui sopra non lo permettano, specie se l’azione innovativa va a coinvolgere una comunità di apprendimento che oltre alla scuola comprenda anche la famiglia e la più ampia società di riferimento.