.

[...] Particolare attenzione dovrà essere data al rafforzamento e diffusione dei processi di valutazione, ai vari livelli operativi interessati, e al recepimento del “Codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali e di investimento europei” che rappresenta una nuova sfida alla rafforzamento dei processi partecipativi ad alla diffusione della conoscenza relativa alla programmazione e gestione dei Fondi comunitari. I destinatari e beneficiari delle azioni proposte non sono più costituiti dalla sola Pubblica amministrazione dai suoi operatori, ma ricomprendono ora una serie si soggetti pubblici e privati che sono espressione di interessi collettivi e vengono chiamati a concorrere al processo di programmazione e verifica del presente Programma Operativo.
cirospat
Per il rafforzamento dei processi partecipativi alla diffusione della conoscenza relativa alla programmazione e gestione dei Fondi comunitari si deve agire con piani di comunicazione efficaci anche (e soprattutto sui canali dei social network) così da rendere il nuovo POFESR uno strumento molto conosciuto, facile da fruire, con procedure snelle, con un piano di assistenza online supportato con strumenti di chat, forum, così come avviene nelle grandi aziende commerciali. I processi partecipativi vanno costantemente (giorno x giorno) alimentati con risorse umane formate ad hoc
cirospat, 29/06/2014 19:27
cirospat
l'ampia rete dei beneficiari del POFESR e di altri fondi UE devono poter fruire di strumenti digitali online così da percepire le possibilità offerte dalle programmazioni finanziarie pubbliche come qualcosa di raggiungibile e non di complicato o caratterizzato da pura burocrazia. Questa "facilitazione" comunicativa grazie all'uso di strumenti ICT dipende, ovviamente, in gran parte da nuove politiche di governance che la Regione Sicilia avrà intenzione di generare. Non basterà uno slogan ed un icona = http://www.euroinfosicilia.it/...
cirospat, 29/06/2014 22:11
cirospat
ogni progetto finanziato dal POFESR deve prevedere (da parte Regione), da regolamento, la predisposizione di schede online per la verifica dell'efficacia, sullo stile di opencoesione = http://opencoesione.gov.it/pro... con un livello di dettaglio informativo tale da poter fornire a tutti i cittadini indicazioni utili sul progetto in corso. Serve ovviamente anche da strumento di monitoraggio della spesa effettuata. Inteso come web service e non pdf, che non è affatto interattivo. Come ulteriore output si generano open data sugli interventi.
cirospat, 29/06/2014 22:31