.

OT 1 Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l'innovazione

Puoi partecipare alla Consultazione commentato il testo riportato in questa pagina. Per inviare il tuo contributo clicca sull'icona a destra del paragrafo che intendi commentare e inserisci il testo del tuo commento. Per inserire nuovi commenti o commentare i commenti già inseriti è necessario autenticarsi attraverso il sistema FormezAuth o propri account social (Facebook, Twitter).

RICERCA E INNOVAZIONEpermalink frase

7
L’obiettivo di Europa 2020 relativo a ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione, richiede ai Paesi Europei di raggiungere il target del 3 per cento nel rapporto tra spesa in R&S e PIL. L’Obiettivo Tematico 1 concorre al raggiungimento di questo target mirando al rafforzamento della ricerca, dello sviluppo tecnologico e dell’innovazione. L’Asse prioritario 1 del PO FESR Sicilia 2014-2020 recepisce ed interpreta in modo coerente ed originale – con le proprie caratteristiche distintive- l’approccio alla politica di sviluppo innovation-driven, rappresentata in questo ciclo di programmazione dalla definizione del documento strategico “Smart Specialisation” (RIS 3 Sicilia). La Smart Specialisation Strategy si configura quale requisito preliminare per l’avvio del nuovo ciclo di programmazione 2014-2020, ovvero quale condizionalità ex ante per gli obiettivi tematici 1 e 2.

OBIETTIVO SPECIFICO 1.2

In considerazione della complessità del sistema produttivo regionale, sara attivato un approccio multidimensionale che punti, da un lato al potenziamento del ruolo dei sistemi innovativi locali più performanti nel presidio di alcune KETs, e dall'altro all'innalzamento del valore di mercato del tessuto produttivo tradizionale con le maggiori prospettive di riconversione competitiva e di ricaduta occupazionale.permalink frase

2

Muovendo dal riconoscimento della performance elevata di alcuni sistemi di innovazione locali, il PO punta a sostenere i sistemi caratterizzati da una forte correlazione tra aree di ricerca e ambiti produttivi specializzati in aree tecnologiche su cui la Sicilia può vantare attualmente capacità costruire un vantaggio competitivo durevole basato sulla capacità di diversificazione produttiva e specializzazione tecnologica per l’ adattamento dei sistemi produttivi territoriali al rapido e costante mutamento delle condizioni del sistema economico e del mercato.permalink frase

2

Per l’innalzamento del valore di mercato del tessuto produttivo tradizionale verranno sostenuti gli ambiti produttivi in cui la Sicilia vanta un tessuto economico e imprenditoriale consolidato in termini di numero di imprese e di addetti, unitamente alla presenza di fattori endogeni qualificanti per innestarvi processi di innovazione ai fini di migliorarne il vantaggio competitivo e di aumentarne le prospettive di internazionalizzazione.permalink frase

+

In linea con gli orientamenti Europa 2020 la Regione intende conseguire il seguente risultato atteso: promuovere un rafforzamento della cooperazione tra sistema della ricerca e sistema produttivo. Seguendo gli indirizzi forniti dalla Strategia regionale per la specializzazione intelligente l’obiettivo in questione sara caratterizzato da un intervento cosiddetto “mission oriented”, vale a dire di sostegno mirato a programmi ambiziosi di carattere strategico sotto il profilo dell’impatto sul contesto regionale. Nell'ambito della Strategia della Regione Siciliana, gli interventi mission oriented fanno riferimento al primo obiettivo della Strategia mediante il sostegno alle aree scientifico-tecnologiche già considerabili d’eccellenza.permalink frase

2

Tipologia di azionipermalink frase

+

1.2.1 – Sostegno alle infrastrutture della ricerca considerate critiche/cruciali per i sistemi transeuropei, nazionali e regionalipermalink frase

2

1.2.2 – Azioni di sistema per il sostegno alla partecipazione degli attori dei territori a piattaforme di concertazione e reti nazionali di specializzazione tecnologica, come i Cluster Tecnologici Nazionali, e a progetti finanziati con altri programmi europei per la ricerca e l’innovazione (come Horizon 2020)permalink frase

3

1.2.4 – Supporto alla realizzazione di progetti complessi di attività di ricerca e sviluppo su poche aree tematiche di rilievo e all’applicazione di soluzioni tecnologiche funzionali alla realizzazione delle strategie di S3permalink frase

+

OBIETTIVO SPECIFICO 1.1

L’obiettivo mira a promuovere da una parte la piu ampia diffusione dell’innovazione (tecnologica, ma anche non R&D-based) nell’ambito del sistema produttivo esistente. Le esigenze di sostegno all’innovazione del tessuto produttivo regionale non richiedono solo interventi mirati a rafforzare gli attuali punti di forza del sistema. Il tessuto produttivo regionale e infatti in larghissima parte formato da piccole e micro imprese attualmente non in grado di esprimere una domanda di innovazione strutturata, ma capaci di fornire – se adeguatamente sostenute – un contributo non irrilevante alla strategia di specializzazione intelligente. Le analisi condotte sulle condizioni del contesto siciliano presentano un quadro in cui strutturalmente le imprese “solide” rappresentano un nucleo molto ristretto rispetto al totale delle imprese e una evoluzione molto negativa della dinamica imprenditoriale, con un assottigliamento della base manifatturiera ormai intollerabile. In questo quadro si agirà nel sostegno ai processi di innovazione nelle PMI, attraverso azioni mirate all’attivazione di Servizi avanzati (Knowledge Intensive Business Services - KIBS) nonche nel sostegno ai costi connessi alla brevettazione e agli altri costi tipici della fase di pre-seed. Si prevedono inoltre interventi volti a finanziare lo sviluppo di nuove tecnologie, prodotti e servizi, nonche l’avanzamento tecnologico delle imprese attraverso il finanziamento di linee pilota e azioni di validazione precoce dei prodotti e di dimostrazione su larga scala. In linea con gli orientamenti Europa 2020, la Regione intende conseguire i seguenti risultati attesi:permalink frase

5

Promuovere un innalzamento della spesa privata in R&S;permalink frase

3

Incrementare la capacità del sistema regionale di valorizzare sul mercato le innovazioni prodotte, attraverso una più incisiva e diffusa protezione della proprietà intellettualepermalink frase

+

Gli interventi rispondono ad una logica diffusion oriented, ovvero sono mirati alla creazione di un ecosistema regionale innovativo incentrato sulla capacita del contesto di offrire soluzioni smart e sulla nascita di un nuovo tessuto produttivo innovation based. Le azioni sono dunque finalizzate alla diffusione capillare sul territorio di innovazione, nelle sue varie forme e applicazioni e basate su attivita innovative di tipo incrementale, legate all’uso di tecnologie innovative gia esistenti, o comunque connesse all’introduzione di nuove soluzioni (non solo tecnologiche) da parte di una ampia platea di beneficiari. Un ruolo centrale dovra essere giocato in questa logica dalle ICT, in quanto KET su cui le applicazioni possono essere, oltre che molto diffuse e quindi trasversali ai settori, anche di piu facile accesso e utilizzo per le PMI.permalink frase

+

In questo ambito si ritiene che un ruolo abilitante per il perseguimento del 1° obiettivo della Strategia possa essere giocato dal ricorso alle ICT, per la trasversalità che le applicazioni di questa tecnologia possiedono rispetto all’innovazione di business e mercati esistenti, in funzione dell’innalzamento del tasso di internazionalizzazione del sistema produttivo.permalink frase

+

Tipologia di azionipermalink frase

+

1.1.1 – Incentivi alle imprese per l’impiego di ricercatori (dottori di ricerca e laureati magistrali con profili tecnico-scientifici)permalink frase

1

1.1.2 - Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese [l’azione si attua preferibilmente attraverso voucher, che raggiungano un elevato numero di imprese anche grazie ai bassi oneri amministrativi che impongono e ha come target preferenziale le imprese di modesta dimensione]permalink frase

2

1.1.3 – Sostegno alla valorizzazione economica dell’innovazione attraverso la sperimentazione e l’adozione di soluzioni innovative nei processi, nei prodotti e nelle formule organizzative, nonché attraverso il finanziamento dell’industrializzazione dei risultati della ricerca [target preferenziale imprese di medie e grandi dimensioni]permalink frase

3

1.1.4 - Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizipermalink frase

1

1.1.5 - Sostegno all’avanzamento tecnologico delle imprese attraverso il finanziamento di linee pilota e azioni di validazione precoce dei prodotti e di dimostrazione su larga scala.permalink frase

1

OBIETTIVO SPECIFICO 1.3

L’obiettivo mira a sostenere da una parte l’uso diffuso delle innovazioni (anche non tech) in risposta alle sfide sociali emergenti negli ambienti urbani e marginali e, dall’altra, la nascita di nuove categorie di innovatori sociali e di creativi culturali. In accordo con la RIS 3 Sicilia - nel cui ambito l’obiettivo si inquadra- si prevede l’attivazione di servizi e soluzioni innovative a scala urbana e nelle aree marginali specificatamente rivolte ad affrontare i piu pressanti bisogni sociali insoddisfatti. Cio sara possibile attraverso interventi di tipo infrastrutturale legati anche all’agenda digitale, sia mediante interventi volti alla promozione di servizi e soluzioni smart da parte di una vasta platea di innovatori.permalink frase

1

La Strategia punta alla creazione ex novo di un tessuto di imprese native innovative, mobilitando risorse finanziarie e strumenti di attuazione in maniera coerente e conferendo centralita al ruolo delle ICT come tecnologia trasversale, sebbene un ruolo non secondario possa essere svolto in questo ambito anche dalle altre KETs. In linea con gli orientamenti Europa 2020, la Regione intende conseguire i seguenti risultati attesi: 1. rafforzare il presidio dei settori ad elevata tecnologica in termini di competenze distintive e di livelli occupazionali 2. diffondere nel sistema produttivo regionale l’uso di innovazioni non basate su attivita di ricerca e sviluppopermalink frase

1

Gli interventi afferenti a tale obiettivo rispondono ad una logica diffusion oriented, ovvero mirati alla promozione di un upgrading tecnologico del sistema produttivo regionale e alla creazione di un ecosistema innovativo incentrato sulla capacità del contesto di offrire soluzioni smart. Le azioni sottostanti a tale obiettivo specifico sono finalizzate a promuovere sia il trasferimento delle conoscenze dall'università e dagli EPR alle imprese sia a favorire la nascita di nuove imprese native innovative. Un ruolo centrale dovra essere giocato dalle KET’s le cui applicazioni possono essere, oltre che molto diffuse e quindi trasversali ai settori, anche di piu facile accesso e utilizzo per le PMI.permalink frase

+

Tipologia di azionipermalink frase

2

1.3.1 – Rafforzamento e qualificazione della domanda di innovazione della PA attraverso il sostegno ad azioni di Precommercial Public Procurement e di Procurement dell’innovazione.permalink frase

1

1.3.2-Sostegno alla generazione di soluzioni innovative a specifici problemi di rilevanza sociale, anche attraverso l’utilizzo di ambienti di innovazione aperta come i Living Labspermalink frase

+

OBIETTIVO SPECIFICO 1.4

L’obiettivo mira a promuovere da una parte la piu ampia diffusione dell’innovazione attraverso la creazione di un nuovo tessuto produttivo innovation based. Il processo partecipativo di costruzione della strategia di specializzazione intelligente ha messo in evidenza il fatto che esiste un potenziale inespresso di innovazione, dato da coloro che hanno nuove idee e soluzioni, ma che stentano allo stato attuale a tradurle in iniziative concrete, con valore di mercato o sociale riconosciuto, per l’assenza di un ecosistema in grado di sostenerne lo sviluppo e che le politiche sino ad oggi condotte a favore dell’innovazione sono state per lo più focalizzate sul trasferimento delle conoscenze e sulla collaborazione tra società organizzate in reti e cluster al fine di acquisire la forza necessaria per essere innovative e competere sul mercato globale. In linea anche con il Position Paper della Commissione che prevede di sostenere l'innovazione di servizi e start-up innovativi necessari alla distribuzione di tecnologia e co-creazione di prodotti e servizi innovativi risultanti dalla ricerca applicata, con questo obiettivo si intende incentivare le start-up e gli spin off per favorire il trasferimento tecnologico della ricerca, per promuovere l'innovazione e contribuire a ripristinare la competitività dell'economia del territorio.permalink frase

1

Gli interventi afferenti a tale obiettivo rispondono ad una logica diffusion oriented, ovvero mirati alla pro-mozione di un upgrading tecnologico del sistema produttivo regionale e alla creazione di un ecosistema innovativo incentrato sulla capacita del contesto di offrire soluzioni smart. Le azioni sottostanti a tale obiettivo specifico sono finalizzate a promuovere sia il trasferimento delle conoscenze dall'università e dagli EPR alle imprese sia a favorire la nascita di nuove imprese native innovative. Un ruolo centrale dovra essere giocato dalle KET’s le cui applicazioni possono essere, oltre che molto diffuse e quindi trasversali ai settori, anche di piu facile accesso e utilizzo per le PMI.permalink frase

+

Tipologia di azionipermalink frase

+

1.4.1 – Sostegno alla creazione e al consolidamento di start-up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e alle iniziative di spin-off della ricerca in ambiti in linea con le Strategie di specializzazione intelligente [anche tramite la promozione delle fasi di pre-seed e seed e attraverso strumenti di venture capital]permalink frase

1